sidebar        
   

Il Progetto

Azimuth 2001
  Il Progetto   boris 2009

 

 

progetto sx

 

 

Boris plancietta

 



 

 

La storia del rebreather moderno, quello pensato per il "grande pubblico", é cominciata nel 1995 circa, con il primo SCR Draeger "Atlantis", ma la diffusione dei rebreathers ha conosciuto momenti difficili, soprattutto per quei costruttori che avevano pensato, con troppo ottimismo, al mercato "ricreativo". L'ostacolo maggiore é sempre sato attribuibile alla mancanza di divulgazione da parte dei media specializzati. Dall'uscita del sito precedente la situazione é sensibilmente cambiata, direi, anzi, che questi anni sono quelli che hanno segnato la vera "svolta". Mi ritengo molto fortunato per aver vissuto questo periodo in prima persona.

La storia della subacquea, passato il primo periodo pioneristico del dopoguerra e trascosrsi gli anni "ruggenti" dei primi corsi, allora definiti "sportivi", ha conosciuto il periodo oscuro della commercializzazione selvaggia e dello svuotamento della cultura che c'é dietro questa stupenda attività.

La diffusione dei rebreathers rappresentava un nuovo impulso per riaccendere quella passione per la subacquea che la commercializzazione del settore stava spegnendo nei veri appassionati. In questi ultimi anni, gli artefici di questa commercializzazione hanno "sparato contro" e fatto di tutto per contrastare la diffusione di questa nuova tecnica d'immersione.

Ho riproposto in questo nuovo sito la pagina di quello che avevamo chiamato "il progetto". La definizione può essere sembrata ingannevole ed aver fatto pensare a pagine ingegneristiche sulla costruzione dei rebreathers, ma il vero progetto é stato quello di mettere a disposizione notizie che solo pochi anni fà erano quasi irreperibili e frammentarie. Il progetto era quello di far qualcosa per parlare della nostra passione, malgrado il "muro di gomma" dei media specializzati. Oggi l'obiettivo é stato raggiunto e l'immersione con i rebreathers si sta diffondendo come una "reazione a catena".

Dal virtuale siamo passati a diffondere i "REBS" nella realtà, organizzando un centro specializzato, pertanto il nuovo sito é completato dalle informazioni operative che riguardano le attività del centro: spero che quest'organizzazione possa essere d'aiuto ben oltre le possibilità informative offerte del web.

Colgo l'occasione per salutare e ringraziare tutti coloro, che come me si sono impegnati con passione, sostenendo sia gli sforzi sia i costi per divulgare una cultura rifiutata da chi gestisce il mercato della subacquea.


Ragazzi, ce l'abbiamo fatta!

 


Fabio Bartolucci

 

..............credo sia veramente importante fornire un panorama più
completo su questo nuovo modo di immergersi ed i suoi
vantaggi: non si tratta di scegliere un'attrezzatura,
quanto di dedicarsi ad una nuova attività e bisogna far
capire quanto sia interessante in sé. Le riviste, inoltre,
ne parlano poco e se si vuol vedere qualcosa bisogna
far affidamento allo strumento telematico e raccogliere
le frammentarie informazioni reperibili: io l'ho fatto, ho
trovato le informazioni, ho comprato gli apparati che
uso con gioia e sono qui per mostrarveli, per
condividere con chiunque voglia il piacere di sentirsi
parte dell'elemento liquido...............................


 

      Pagina il Progetto del 2002

         
        Link vecchio sito Rebreathers.it
   
sidebar